L'azienda

L’azienda comprende poco più di tre ettari distribuiti in varie contrade poste ad una altitudine tra 400 e 550 metri s.l.m in agro di Colletorto CB Il numero delle piante è di circa 700 composte principalmente dalle tre varietà autoctone: Oliva Nera di Colletorto, “Rumignana” e “Cazzarella” quest’ultima da mensa. Da sempre siamo orientati ad una agricoltura sostenibile, di qualità ma soprattutto rispettosa dell’ambiente in cui operiamo. La lavorazione del terreno avviene tramite erpicatura solo una volta l’anno. Le piante vengono allevate a vaso policonico, il sesto di impianto è disposto per la maggior parte a 6 x 6 il resto è a disposizione libera. Il raccolto avviene a mano e con l’ausilio di agevolatori meccanici, l’olio viene estratto entro 12/24 ore con impianto a ciclo continuo a temperatura controllata.

foto1
La tradizione oliandola ha inizio con il nonno Teodoro alla fine del 1800. Negli anni venti i suoi figli Antonio e Pasquale ampliarono l’azienda impiantando un nuovo uliveto con la varieta autoctona “Oliva Nera di Colletorto”. Ad inizio anni 2000 il nipote Giorgio contagiato dalla passione per l’olio, ereditata dai suoi avi, coadiuvato dai propri figli Antonio e Giuseppe, impianta un nuovo uliveto scommettendo su una vecchia cultivar autoctona, “Rumignana” che prima era presente in modo sporadico.